Tutto cambia, anche l’adagio ‘Una mela al giorno’: adesso è a spicchi

Sempre più la comodità dello spuntino sostituisce i pasti completi. Lo stile alimentare degli italiani ha subito un forte cambiamento, divenendo nel tempo frammentato e flessibile. Spesso i tre classici pasti giornalieri sono sostituiti da tanti piccoli spuntini, consumati anche on the go”. Spiega così Johannes Runggaldier, Presidente di VOG Products, a Fresh Cut News la scelta di lanciare le fettine di mela fresche e già pronte al contenuto di servizio maggiore. Gli spicchi di mela sono per questo molto apprezzati: essendo già tagliati, lavati e pronti al consumo, sono comodi da portare in borsetta, nello zaino della scuola o durante una passeggiata. Inoltre, hanno una shelf life di due settimane in frigorifero.
“I consumi di frutta di IV Gamma mostrano crescite a doppia cifra e, grazie alla semplicità e al suo indiscutibile appeal, la mela è uno dei prodotti che sta trainando questo segmento”, aggiunge orgoglioso il manager.

“Da oggi – conclude – tutti coloro che entreranno nel reparto ortofrutta di super e ipermercati in cerca di mele, potranno scegliere la loro modalità di consumo preferita. Oltre alla mela offerta tal quale, come appena colta dall’albero, con noi avranno a disposizione anche la mela snack a fettine”.

La proposta di Vog Products ha sbaragliato la concorrenza di ben 148 prodotti conquistando il premio Healthy  Food 2019, assegnato da una giuria di buyer, esperti e consumatori, sulla base di una valutazione quantitativa effettuata da Nielsen e una indagine qualitativa condotta da Doxa. Il panel ha individuato negli spicchi “Una mela al giorno” un prodotto dal grande potenziale, con la capacità di intercettare i moderni trend di consumo legati al benessere. (c.b.)