Target di Fresco Senso: 4.000 tonnellate l’anno di frutta di IV Gamma

Dieci anni di crescita per Fresco Senso, brand e fiore all’occhiello del Gruppo Agribologna dedicato alla frutta pronta da mangiare, dotato di un suo stabilimento aperto nel 2009 e ampliato nel 2018 con un investimento di 3 milioni di euro. Fresco Senso ha costantemente sviluppato la capacità produttiva dello stabilimento di San Pietro in Casale, nel Bolognese, fino ad attestarsi come primo in Italia per capacità produttiva (4.000 tonnellate di prodotto finito l’anno) con una potenzialità di 80-100 mila vaschette al giorno, per un totale di circa 6 milioni di vaschette all’anno. Una realtà che ha fatto e sta sviluppando tanta innovazione, e che opera all’interno di un Gruppo con un fatturato superiore ai 230 milioni di euro (2018), in crescita del 10% sull’anno precedente, 135 soci agricoltori con 3.200 ettari di superfici coltivate, 220 dipendenti e 2.500 clienti nei canali della grande distribuzione organizzata, della ristorazione e del retail tradizionale.

“Tutta l’impiantistica di Fresco Senso è interamente ideata e realizzata su misura e in stretta collaborazione con i migliori operatori del settore a livello nazionale. Siamo poi particolarmente orgogliosi degli operatori specializzati, dedicati al controllo e al confezionamento manuali”, afferma Gianfranco Fornari, direttore operativo del Consorzio Agribologna.

Fresco Senso impiega cento persone, opera su una superficie di 4.000 mq, dotata delle più avanzate tecnologie, che consentono l’intero ciclo di lavorazione, a partire da sanificazione, sbucciatura e taglio-cubettatura della materia prima. Per arrivare al confezionamento con controllo manuale e alla consegna, gestita da Conor, società del Gruppo, attiva con 21 piattaforme in Italia, presso i maggiori centri della distribuzione moderna e della ristorazione. Lo stabilimento è completamente coibentato, per garantire la temperatura (da 0 ai +6 gradi) e preservare la shelf life e la qualità del prodotto fresco. La capacità produttiva è ai vertici a livello nazionale, e vede gli obiettivi per il 2019 di 30 mila kg di prodotto/giorno e 4.000 tonnellate di prodotto/anno.

“Lo stabilimento Fresco Senso è davvero unico, nel panorama nazionale, per dimensioni e tecnologia. Ha richiesto un investimento pari a nove milioni di euro in totale, per questi primi dieci anni – precisa Fornari -. Stiamo brevettando anche un prototipo di pesatura automatica, con l’Università di Padova. Unica per capillarità e penetrazione nel mercato è anche certamente l’attività di distribuzione gestita da Conor, che ci consente flessibilità ed efficacia nella consegna, a partire dalle 21 piattaforme gestite in Italia e che non vede eguali, a livello nazionale”.

Novità assoluta a livello nazionale ed europeo, è la linea di prodotto Aromi di Miele, realizzata in partnership con Mielizia. Quattro mix stagionali di frutta fresca di IV Gamma presentata alle più recenti Fiere di settore nel maggio di quest’anno. Per la prima volta, grazie all’ideazione e all’impegno congiunto della Ricerca e Sviluppo delle due realtà emiliano-romagnole, a disposizione del consumatore un sorprendente assortimento di mix di frutta, con una bustina di miele aromatizzato alle spezie, ideato e abbinato ad hoc per ogni mix e capace di garantire a gusto e palato una vera e propria esperienza gourmet.

Per l’estate 2019, fra le referenze Fresco Senso spiccano la Bag, il packaging innovativo ed esclusivo per la frutta fresca pronta da mangiare con trasporto semplificato e freschezza garantita grazie al comodo manico e alla cerniera ‘apri e chiudi’, per riporre il prodotto rimasto e conservarlo in frigo; i sempre nuovi mix Energia&Gusto e XJ, la linea di sei extrasucchi funzionali di frutta e verdura selezionata e mixata, in base a valori nutrizionali e benefici per il consumatore.

Oltre 60 le referenze di frutta. Ad oggi nello stabilimento vengono lavorati cocomero, clementina, fragola, kiwi, caco, mela, melagrana, melone, mirtillo, nettarina, pera, uva, fichi d’India, ananas, papaya, mango e cocco.

Importanti gli interventi di comunicazione programmati a sostegno del marchio.