In Germania la crescita della IV Gamma è in salita

La ristorazione fuori casa sta diventando una componente sempre più importante dell’alimentazione in Germania e i prodotti convenience sono diventati indispensabili per il settore gastronomico.

Durante il Congresso tedesco sull’ortofrutta 2019 (DOGK) di Düsseldorf, che si è svolto nei giorni scorsi, Hans-Christoph Behr della Agrarmarkt Informations-Gesellschaft mbH, un analista di mercato molto apprezzato in Germania,  ha fornito alcuni numeri nella sua relazione: “Il consumo fuori casa – il mercato sconosciuto che sta crescendo”, che tuttavia pongono degli interrogativi.

E’ un dato scontato che frutta e verdura pre-tagliate o pre-trasformate siano un modo per gestire gli alti costi di manodopera e la carenza di personale nel settore horeca. Tuttavia, i singoli consumatori continuano – ha affermato Behr – a nutrire preoccupazioni nella maggior parte delle aree del settore della IV Gamma: solo le patate fanno eccezione. E anche i tuberi pre-tagliati sono molto apprezzati. Ma ha aggiunto: “A parte l’insalata mista, le verdure di IV Gamma sono del tutto superflue per le famiglie tedesche“.

Una certa crescita del mercato indubbiamente c’è, ma resta da vedere come si evolverà in futuro. Behr ha precisato: “Non parliamo più di prodotti come i funghi in scatola, i nuovi concept sono più orientati verso la freschezza, un fattore decisivo nel settore della ristorazione, per il quale il convenience è particolarmente importante”.