La Linea Verde al Fruit Logistica per presentare il nuovo piano di responsabilità sociale

Con alle spalle un altro anno molto positivo in termini di risultati, con un fatturato stimato per il 2019 pari a 330 milioni di euro in crescita del 10% rispetto al 2018, il Gruppo della famiglia Battagliola coglie l’opportunità del palco internazionale tedesco per presentare ai buyer esteri le proprie novità nate nella cornice del nuovo piano di responsabilità sociale d’impresa.

La Linea Verde ha recentemente avviato un progetto strutturato di CSR che mira a valorizzare e sistematizzare le tante azioni già intraprese dall’azienda in passato, quelle in corso e quelle future puntando a perseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dall’Agenda Globale 2030 dell’ONU. In particolare, nella ricerca di packaging sempre più sostenibili sarà presentato in anteprima agli operatori internazionali: DimmidiSì Un Sacco Green, la gamma di insalate fresche confezionate nella nuova busta biodegradabile e compostabile.

Grazie all’innovativo materiale bioplastico biodegradabile e compostabile di cui è fatto, Un Sacco Green ha un aspetto lattiginoso che spicca a scaffale. Questa evidente differenziazione comunica da subito al consumatore che la confezione va raccolta nell’Umido di casa e poi nella raccolta organica: dopo il trattamento di smaltimento diventerà, infatti, compost, ovvero concime.

“Un aiuto concreto all’ambiente: Un Sacco Green è espressione del nostro dna di azienda che da sempre coltiva rispetto, naturalità e genuinità. La Linea Verde è infatti un’impresa fondata da agricoltori mossi da un forte amore per la terra, oltre che da una continua tensione verso l’innovazione che oggi passa attraverso la proposta di nuovi packaging sostenibili”, ha spiegato Andrea Battagliola, Direttore Generale La Linea Verde.

Dal 5 al 7 febbraio il management del Gruppo sarà quindi presente presso lo stand dell’azienda (Hall 6.2, Stand C-03) per presentare le novità e per consolidare e avviare rapporti con buyer della grande distribuzione attivi nei mercati ritenuti di particolare interesse.