Un’indagine di Bonduelle conferma il successo dei surgelati

I surgelati sono diventati protagonisti sulle tavole degli italiani. Complici, sicuramente, i cambiamenti alla routine quotidiana che questo periodo sfidante ha portato con sé. In una recente analisi Bonduelle sull’andamento degli acquisti negli ultimi mesi, 2/3 degli intervistati ha infatti dichiarato di acquistare molti più surgelati rispetto a prima dell’emergenza sanitaria.
Chi predilige i surgelati lo fa spinto principalmente dalla varietà di scelta e dalla comodità garantita dal comparto, anche in termini di risparmio di tempo. Bonduelle si è dimostrata attenta a queste tendenze di cambiamento, garantendo praticità e varietà in cucina: ne è un esempio Natura in Padella, che offre tante combinazioni originali di verdure Bonduelle, già lavate, tagliate e pronte in pochi minuti, come ad esempio la referenza senza condimenti Melanzane e zucchine grigliate con carote e pomodori, insieme alla nuova Fagiolini, carote arancioni e gialle, piselli e patate, che abbina alcune tra le verdure più amate dagli italiani.
Un’altra importante componente che vede una sempre crescente attenzione da parte dei consumatori è il rispetto dell’ambiente: il 43% degli intervistati ha infatti dichiarato che, nel prossimo futuro, si aspetta un’innovazione legata a temi come la sostenibilità, prediligendo dalle aziende produttrici prodotti coltivati con agricoltura sostenibile. La categoria dei surgelati risponde a queste richieste, come nel caso delle novità Bonduelle senza residuo di pesticidi: Fagiolini Extra fini, Piselli Tenerezza e Spinaci millefoglie. Questi nuovi lanci rispecchiano l’impegno dell’azienda sul fronte dell’innovazione e sono parte di un progetto più ampio avviato con il programma Bonduelle S’Impegna per un’agricoltura sostenibile.