OP Oasi (fornitore Bonduelle) verso un accordo con Edo Radici Felici

Bonduelle è sempre più intenzionata a spingere sulle colture a residuo zero. È di qualche giorno fa la visita dei tecnici dell’OP Oasi (fornitore di Bonduelle) all’azienda Edo Radici Felici di cui abbiamo scritto qualche numero fa.
Ne ha dato notizia su LinkedIn lo stesso Ceo dell’azienda ospitante, Andrea Pezzoli, pubblicando una foto di gruppo e ringraziando i manager per la visita che, secondo fonti attendibili, ha lasciato ben impressionati i produttori di Bonduelle sempre più orientati, in linea con i valori della major del fresh-cut, verso la sostenibilità e, in particolare, verso i prodotti a residuo zero.
L’interesse nasce dalla particolare e inedita (in Italia) tecnica di coltivazione sviluppata da Edo Radici Felici, l’aeroponica flottante (di cui abbiamo appunto scritto qualche numero fa su FCN), che permette di non usare prodotti chimici e produrre 100% a residuo zero.
Non si esclude si possa arrivare ad un accordo tra le due aziende, finalizzato ad uno scambio di know how e forse a qualche cosa di più, in linea con gli obiettivi dichiarati da Andrea Pezzoli nell’intervista concessa il 15 gennaio scorso a Fresh Cut News. Ma il percorso è ancora tutto da sviluppare. Nella visita si è parlato di test da avviare utilizzando la tecnica colturale attuata da Edo Radici Felici.
Nella foto, la delegazione di manager e tecnici di OP Oasi alla Edo Radici Felici in provincia di Pistoia