Zerbinati: fase delicata, non facciamoci la guerra sul centesimo

Simone Zerbinati, direttore generale della più importante azienda piemontese della IV Gamma e tra le primissime nel panorama nazionale, lancia un appello alla filiera. In poche parole: il momento è delicato, non facciamoci del male per qualche centesimo, rovinando tutto.

Zerbinati ha dichiarato a FreshCutNews: “Il mercato della IV Gamma in Italia è tornato ad essere molto vivo, attivo, importante. Di fatto, lo è sempre stato. In prospettiva è un mercato enorme perché il prodotto-servizio piace e serve. La flessione legata al Covid è stata superata, adesso siamo in recupero sul 2019. Se questa è la premessa, devo aggiungere che dobbiamo stare attenti a non rovinare tutto. In maniera veloce, in queste ultime settimane, l’inflazione ha fatto sentire progressivamente i suoi effetti lungo tutta la filiera, a partire dalla base produttiva agricola. Temo che avremo a disposizione meno prodotto“.

“Ho la sensazione – ha sottolineato l’imprenditore alessandrino – che tutto quello che abbiamo fatto di buono negli ultimi trent’anni, conquistando un mercato da 800 milioni di euro, possa essere messo in pericolo da quello che sta succedendo e che ci aspetta se non troviamo lungo la filiera una risposta comune e omogenea a una contingenza speciale e pericolosa“.

“Dobbiamo evitare – ha detto esplicitamente Simone Zerbinati, rivolgendosi a tutti, dalla base agricola fino alla distribuzione – la guerra sul centesimo. La guerra sul centesimo è una cosa assurda per un settore che ha costruito negli anni una posizione importante e che può essere leader in Europa“.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni giorno
le più importanti notizie dal mondo dell’ortofrutta.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!