Utilizzabile per la IV Gamma un nuovo packaging in cartone

Si chiama Paperseal ed è il primo packaging di cartone utilizzabile per prodotti con atmosfera modificata come quelli della IV Gamma. Lo ha lanciato G. Mondini SpA all’ultima edizione di Cibus Tec, che si è tenuta la scorsa settimana a Parma dopo un primo debutto, lo scorso maggio, all’IFFA, la fiera triennale della carne di Francoforte. Il debutto tedesco ha dato il là anche all’accordo con la catena Kaufland che ha sviluppato una nuova linea di carne usando proprio queste confezioni dall’aspetto innovativo ed ecologico.

“Il plus di Paperseal è la sostenibilità – ha spiegato Enzo Turla, marketing manager di Mondini – dato che siamo riusciti ad abbattere l’uso della plastica dell’80%. Il cartone è rivestito da un sottile strato di film barriera, peraltro facilmente separabile Poiché la percentuale di film è molto bassa, comunque inferiore al 20% della confezione, il pack può essere smaltito con la carta. Le confezioni, inoltre, vengono inviate alle aziende ancora da ripiegare e questo ne riduce significativamente i costi di stoccaggio”.

Il debutto italiano è arrivato con Cibus Tec, nel corso del convegno organizzato da Fresh Cut News dal titolo “Sicurezza alimentare nella IV gamma. Il contributo delle tecnologie”.

Anche se è nato per la carne, Paperseal può essere utilizzato per qualsiasi prodotto che ha bisogno di atmosfera modificata garantendone una conservazione integra. È disponibile in diverse tecnologie: vaschetta per atmosfera modificata o confezioni sottovuoto ed oltre che per carne e frutta e verdura freschi può essere usato anche per qualsiasi prodotto ritenuto idoneo al packaging in cartone ora nel mirino di ormai quasi tutte le aziende alimentari. (m.l.)