Condimenti spray per poke, l’intuizione di Compagnia Alimentare Italiana

A Cibus hanno debuttato gli oli spray aromatizzati per le poke bowls di Compagnia Alimentare Italiana. Un nuovo concetto di condimento per il settore di IV Gamma anche se l’innovazione (la tecnologia si chiama Bag on valve, BOV)  è già presente sul mercato dal 2012.
L’azienda, situata in provincia di Frosinone, viaggia su un fatturato annuo di circa 50 milioni di euro l’anno, il 30% del quale realizzato attraverso gli oli spray. È attiva sul mercato sin dal 1905.  Nata come imbottigliatrice di olio per la private label, ha sempre seguito la cresta dell’onda dell’innovazione grazie ad un dipartimento di ricerca e sviluppo all’avanguardia che l’ha portata a introdurre sul mercato, per prima, la bottiglia dell’olio marasca e poi nel 2012 la tecnologia BOV relativamente agli oli in spray.
“A Cibus – ci dice Giulia Messercola (nella foto), responsabile marketing di Compagnia Alimentare Italiana – abbiamo lanciato due novità assolute: i condimenti spray per le poke bowls, con tre oli aromatizzati all’avocado e un flacone di salsa di soja anch’essa da nebulizzare sulle bowl; e la linea ‘230’ (Due tre zero), ossia un olio spray adatto alla frittura in friggitrice ad aria. L’abbiamo chiamata ‘230’ perché corrisponde al punto di fumo della frittura dentro la friggitrice ad aria ed è composto da tre blend legati ai semi: di girasole alto oleico, avocado e olio di ricino”.
L’azienda è attiva sul mercato e con il proprio assortimento di oli spray e tradizionali in bottiglia di vetro, per proporre  al mondo Horeca, in particolare, alle pokerie, e alla Gdo, i flaconi nebulizzatori specifici per questo tipo di piatto pronto. Si dichiara aperta a nuove partnership, anche in co-branding, con le aziende di IV Gamma con questo nuovo concept di ‘condimento su misura’.
“I flaconi sono in formati da 100, 200 e 400 ml – spiega Messercola – ma si potrebbe anche ragionare, eventualmente, su un formato di flacone monouso da inserire come condimento altamente innovativo di insalate e poke. Il sale potrebbe essere sostituito con la nebulizzazione di soia che apporta il giusto livello di sapidità”.
Gli oli spray della Compagnia Alimentare, che hanno un prezzo consigliato di 3,99 euro per il flacone da 200 ml, crescono, dal lancio sul mercato nel 2012, di almeno il 50% anno su anno e garantiscono una distribuzione uniforme sui prodotti da condire, senza sprechi. Le referenze sono tante, molte di queste faticano a trovare spazio sugli scaffali delle principali catene della GDO con cui collabora l’azienda.
Attenta alla sostenibilità: “Un conto è trasportare l’olio dall’azienda alla trasformazione o alla Gdo in bottiglie di vetro – afferma Messercola – e un conto è farlo con flaconi, la cui nebulizzazione non danneggia l’ozono”.
Mariangela Latella

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni giorno
le più importanti notizie dal mondo dell’ortofrutta.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!