La caduta di Draghi e le conseguenze per la IV Gamma

Con la caduta del Governo Draghi e l’indizione delle elezioni al prossimo 25 settembre, slittano di almeno un anno tutta una serie di azioni e provvedimenti che il settore di IV Gamma attendeva e che erano considerati urgenti.
Primi fra tutti il Tavolo di IV Gamma in cui, fra le altre cose, si sarebbe dovuto affrontare il tema caldo per i player, dell’equa ripartizione del valore lungo la catena di fornitura la riforma della legge di settore.
“Credo che ormai se ne dovrà occupare il prossimo Governo – ci spiega Filippo Gallinella, appena diventato  ex presidente della Commissione XIII, Agricoltura, alla Camera dei Deputati -. Si tratta di questioni politiche che devono essere necessariamente demandate alla prossima legislatura. Per le questioni tecniche già avviate, invece, il Mipaaf va avanti attraverso i tecnici del Ministero”.
In realtà in mano ai tecnici del Ministero, sul fronte agricolo, è rimasto ben poco perché al decisore politico erano affidati una serie di provvedimenti che si aspettavano per l’estate come, ad esempio, i decreti attuativi della normativa sulla concorrenza sleale che avrebbero permesso ad ISMEA di definire il costo minimo di ogni prodotto da erogare al produttore.
Rimane al palo anche la legge sulla IV Gamma e tutte le specifiche legate al Vertical Farming che continua a navigare nell’incertezza di una normativa a macchia di leopardo: una legge Regione della Lombardia che lo equipara alle tecniche agricole tradizionali e una legge statistica che inserisce le colture idroponiche nelle categorie merceologiche agricole dell’ISTAT.
Ferma tutta la transizione ecologica e la legge di stabilità con la conseguenza che non si potrà dare seguito ad alcune misure previste dal PNRR come ad esempio la legge sulle Agroenergie di cui si attendevano i decreti attuativi per settembre; l’erogazione delle risorse europee del primo pilastro, ossia aiuti diretti dallo Stato; e infine i 23 miliardi che la legge di stabilità, non ancora varata, avrebbe assegnato a sostegno delle imprese tutte.
Mariangela Latella
maralate@gmail.com

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni giorno
le più importanti notizie dal mondo dell’ortofrutta.

Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!